PRONTO INTERVENTO FOGNATURE

Richiedi informazioni

ICEF grazie alle conoscenze specialistiche dei propri ingegneri, all’esperienza decennale nell’ambito degli impianti fognari ed ai moderni strumenti per il sondaggio delle condotte è in grado di analizzare in breve tempo le cause dei problemi trovandone la soluzione e quantificandone i costi.
Le soluzioni adottate vanno dalla sostituzione dei singoli tratti di condotta danneggiati all’inserimento di controtubi all’interno dei canali esistenti fino alla riparazione dei canali con l’utilizzo di guaine termoindurenti.
I motivi per intervenire con urgenza su un sistema fognario sono principalmente la presenza di perdite nelle condotte e l’intasamento del canale di scarico.

Nel caso di perdite nelle condotte il metodo operativo di ICEF consiste in 8 fasi principali:
1) Acquisizione e verifica delle evidenze (individuazione di punti di sfogo delle perdite come muraglioni sottostanti, individuazione di canali contaminati, ecc.)
2) Esecuzione di sondaggi, prove con colorante, videoispezioni al fine di comprendere la “morfologia” del sistema fognario esistente ed al fine di sezionare il sistema individuando le porzioni funzionanti le quali quindi non necessitano intervento
3) Individuazione del tipo di intervento necessario in funzione delle caratteristiche della porzione di fognatura sulla quale si deve intervenire: 1. posizione (al di sotto di strada pubblica o privata, dentro atrio condominiale, al di sotto di edifici, ecc..); 2. presenza di allacci e tipo di percorso; 3. tipologia di condotta (tubazione in cemento, canale, ecc..)
4) Espletamento pratiche comunali qualora necessarie (rotture suolo, richieste di allaccio, ecc..)
5) Esecuzione intervento
6) Analisi dei risultati andando ad eseguire nuovamente le verifiche di cui al punto 1.
7) Collaudo di verifica congiunto con le autorità comunali o con la controparte, qualora necessario
8) Stesura relazione di intervento

Nel caso di intasamento del canale di scarico il metodo operativo di ICEF consiste in 4 fasi:
1. Acquisizione e verifica delle evidenze (WC/lavandini che non scaricano, colonne in pressione, pozzetti che riversano, ecc.)
2. Disintasamento e pulizia temporanea con autospurgo
3. Esecuzione di sondaggi, prove con colorante, videoispezioni al fine di comprendere la “morfologia” del sistema fognario esistente ed al fine di sezionare il sistema individuando le porzioni funzionanti le quali quindi non necessitano intervento
4. Individuazione del tipo di intervento necessario in funzione delle caratteristiche della porzione di fognatura sulla quale si deve intervenire: 1. posizione (al di sotto di strada pubblica o privata, dentro atrio condominiale, al di sotto di edifici, ecc..); 2. presenza di allacci e tipo di percorso; 3. tipologia di condotta (tubazione in cemento, canale, ecc..)
5. Espletamento pratiche comunali qualora necessarie (rotture suolo, richieste di allaccio, ecc..)
6. Esecuzione intervento
7. Analisi dei risultati andando ad eseguire nuovamente le verifiche di cui al punto 1.
8. Collaudo di verifica congiunto con le autorità comunali o con la controparte, qualora necessario
9. Stesura relazione di intervento

In ogni caso costruzioni ICEF fornisce una relazione ed un report fotografico sia relativi allo stato dei fatti che relativo ai lavori eseguiti.

CONTATTACI

8 + 14 =